[cmsms_row data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_overlay_opacity=”50″ data_color_overlay=”#000000″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_bg_color=”#ffffff” data_color=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_image align=”center” caption=”Il Campo Sportivo di Bracciano ″Massimiliano Vergari″” animation_delay=”0″]1314|http://www.pierstefanodurantini.it/wp-content/uploads/2019/07/DSC_0315CampoSportBracciano.jpg|full[/cmsms_image][cmsms_text animation_delay=”0″]

Niente Sport a Bracciano

In Italia ogni cittadina o paese ha almeno 3 cose in comune: la chiesa, la caserma dei Carabinieri e il campo sportivo. A Bracciano questo adagio non vale, perché il campo sportivo e il palazzetto dello sport sono chiusi da oltre un anno e mezzo. Il palazzetto dello sport fu chiuso dopo una proroga semestrale dei vigili del fuoco che avevano ravvisato irregolarità a seguito di un sopralluogo del luglio 2017. Il Campo Vergari, invece, fu chiuso dal Comune in autotutela per presunte problematicità degli spogliatoi. Lo scorso 27 giugno è scaduto il bando di gara per la sua gestione indetto dall’amministrazione comunale, ma pare sia andato deserto, anche perché i requisiti di partecipazione erano quantomeno farraginosi, visto che prevedevano una gestione analoga da aprile 2016 a maggio 2019, escludendo così realtà sportive braccianesi. Abbiamo contattato via e-mail, sia istituzionale che privata, il consigliere di maggioranza con delega allo sport e all’associazionismo sportivo Michele Iodice, nonché il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli, ma non hanno risposto. Incomprensibile questo silenzio, gli atleti e cittadini braccianesi, soprattutto i giovani delle tante discipline sportive che si svolgevano nelle due strutture, meritano  attenzione.

©2019  Pierstefano  Durantini

[/cmsms_text][/cmsms_column][/cmsms_row]