[cmsms_row data_width=”boxed” data_padding_left=”3″ data_padding_right=”3″ data_color=”default” data_bg_color=”#ffffff” data_bg_position=”top center” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_size=”cover” data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_color_overlay=”#000000″ data_overlay_opacity=”50″ data_padding_top=”0″ data_padding_bottom=”50″][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_image align=”none” animation_delay=”0″]62|http://www.pierstefanodurantini.it/wp-content/uploads/2018/03/3-IRA_0078-lampedusa-580×386.jpg|project-masonry-thumb[/cmsms_image][cmsms_text animation_delay=”0″]

Il tema della gestione dei migranti si fa sempre più pressante per l’Italia. Il Ministro dell’Interno Minniti ha scritto ai prefetti affinché rispettino l’accordo con l’A.N.C.I. che prevede, secondo criteri fondati sul principio dell’accoglienza diffusa, che ogni comune accolga una media di 2,5 migranti ogni mille abitanti. Al momento solo 2600 comuni italiani su un totale di 8000 ha risposto all’appello. Sono pochi e forse sarebbe il caso che anche il comprensorio sabatino dia il proprio contributo di solidarietà, del resto si tratterebbe di poche decine di persone. Se ben gestita l’immigrazione non è un problema, ma una preziosa risorsa.

©2017 Pierstefano Durantini

[/cmsms_text][/cmsms_column][/cmsms_row]