[cmsms_row data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_overlay_opacity=”50″ data_color_overlay=”#000000″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_bg_color=”#ffffff” data_color=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_image align=”none” animation_delay=”0″]131|http://www.pierstefanodurantini.it/wp-content/uploads/2018/03/13-IRA_0475VeroniBORSIArgento-580×348.jpg|project-masonry-thumb[/cmsms_image][cmsms_text animation_delay=”0″]

Durante gli ultimi Campionati Italiani Assoluti di Atletica Leggera, svoltisi a Rieti a fine giugno, la Braccianese Veronica Borsi, atleta di punta delle Fiamme Gialle, ha ricevuto la medaglia dei 60 mt ostacoli guadagnata agli Europei Indoor di Goteborg 2013, dove è stata promossa dal bronzo all’argento a seguito della squalifica della turca Nevin Yanit, finita nella rete dell’antidoping. Veronica Borsi, nata a Bracciano il 13 giugno 1987 e allenata dal papà Adelmo, è l’attuale detentrice del record italiano nei 60 mt ostacoli indoor col tempo di 7’’94 e di quello dei 100 mt ostacoli col tempo di 12’’76. Un’atleta da prendere come modello per tutti i giovani sportivi, ma soprattutto un esempio di campionessa pulita. Complimenti Veronica!

©2016 Pierstefano Durantini

[/cmsms_text][/cmsms_column][/cmsms_row]