[cmsms_row data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_overlay_opacity=”50″ data_color_overlay=”#000000″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_bg_color=”#ffffff” data_color=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsms_column data_width=”1/1″][cmsms_image align=”none” animation_delay=”0″]270|http://www.pierstefanodurantini.it/wp-content/uploads/2018/03/IRA_0328-9discarica-abusiva-Bracciano-580×386.jpg|project-masonry-thumb[/cmsms_image][cmsms_text animation_delay=”0″]

No, non si tratta della discarica di Cupinoro, anche se questa immagine è stata scattata sempre lungo la strada che collega Bracciano con Cerveteri e precisamente a solo un km dalla discarica gestita dalla Bracciano Ambiente. Chi scrive ha contato oltre 25 sacchi neri pieni di spazzatura e diligentemente sigillati con nastro adesivo, un divano, un materasso, un paio di sedie in plastica, scatolame, molti cartoni e masserizie varie.
Stavolta non c’entrano nulla l’inefficienza o i disservizi dell’amministrazione locale, si tratta solo e purtroppo dell’inciviltà di alcuni cittadini.

©2013 Pierstefano Durantini

[/cmsms_text][/cmsms_column][/cmsms_row]