Elezioni Europee: Istruzioni per l’Uso

 

Domenica 26 maggio, dalle ore 7 alle 23, si voterà in Italia per l’elezione dei 73 deputati, su 751 totali, che rappresenteranno il nostro Paese al Parlamento Europeo (gli altri 27 stati voteranno tra il 23 e il 26 marzo). L’Italia sarà divisa in 5 circoscrizioni elettorali Nord Est, Nord Ovest, Centro, Sud e Isole. Il sistema elettorale italiano è il proporzionale puro con una soglia di sbarramento al 4%. Il voto andrà espresso con un segno X sulla lista prescelta e si potranno esprimere fino a tre preferenze nominali, ma senza la possibilità del voto disgiunto, cioè votare una lista e scegliere candidati di un’altra. Nel caso si votino due o tre candidati essi dovranno essere obbligatoriamente di genere diverso, altrimenti le preferenze oltre la prima saranno annullate. Anche se in teoria non dovrebbe accadere, è molto probabile che queste elezioni europee avranno una conseguenza sulla tenuta, già piuttosto precaria, del governo italiano, perché misureranno il peso dei due movimenti che guidano la coalizione di governo. Quindi votate all’insegna del pensare globalmente e agire localmente.

 

©2019  Pierstefano  Durantini

Leave a Reply

Your email address will not be published.