Ha fatto da sfondo a numerosi film girati nella Riserva Naturale di Monterano del calibro di Ben Hur, Brancaleone alle Crociate o Il Marchese del Grillo. È il ponte di legno sul fiume Mignone, costruito nel lontano 1922 per agevolare gli spostamenti di agricoltori, pastori e greggi canalesi, poi andato distrutto negli anni ’90 a causa dell’ennesima piena e per la colpevole incuria in cui versava. Da alcuni anni una sua copia esatta fa bella mostra di se nella proprietà di Luigi Vittorini, geometra di Canale Monterano appassionato di storia e archeologia, che ha impiegato circa dieci anni per la fase di studio e progettazione e altrettanti per quella realizzativa. La visione suggestiva e imponente di tale opera testimonia una ricerca della memoria storica e culturale di questi splendidi luoghi che andrebbe valorizzata.

©2016 Pierstefano Durantini

Leave a Reply

Your email address will not be published.