Lo scorso 20 marzo migliaia di cittadini hanno manifestato a Roma in difesa dell’Acqua. Decine di Associazioni, Coordinamenti e Comitati locali, tra cui quello di Roma Nord, in passato citato su questo giornale, hanno protestato contro il Decreto Ronchi, che obbliga gli enti locali a privatizzare le risorse idriche. È curioso che in Italia ciò accada proprio in un momento in cui, invece, dall’altra parte dell’oceano, il Presidente degli Stati Uniti d’America si appresta a rivoluzionare il settore sanitario per rendere pubblico il diritto alla salute contro il ruolo delle assicurazioni private. C’è un espediente, già intrapreso da alcune municipalità, che consentirebbe a tutti i cittadini di difendere l’acqua: approvare in consiglio comunale una mozione in cui si affermi che essa è un bene comune privo di rilevanza economica. Ecco, quindi, la sfida per tutti i comuni del comprensorio sabatino. Sapranno raccoglierla? Riusciremo a riprenderci l’Acqua?

Pierstefano Durantini